domenica 17 marzo 2013

Quiche alla rabiola con capuccio viola

Devo dire che il capuccio viola, da noi e' poco conosciuto e usato, ma il sapore e' davvero caratteristico e gustoso.
Deve comunque piacere almeno un po il gusto del cavolo, anche se risulta molto meno intenso.
Io personalmente l' ho scoperto diversi anni fa, per caso a cena in un albergo mentre ero in vacanza in liguria.
Da allora ho iniziato ad aquistarlo e cucinarlo in diversi modi.
Proprio l' altra sera me ne era avanzato un pezzetto in frigo da altre preparazioni, e come gia' vi ho detto il mio fidanzato non ama questo tipo di verdure, per cui mi sono inventata questa ricetta per non buttarlo via, inoltre avevo in frigo una robiola che sarebbe scaduta dopo pochi giorni....e il gioco e' stato fatto.

Ingredienti:
- una confezione di pasta brisee rotonda
- un quarto di capuccio viola
- 2 uova
- 1 robiola
- formaggio gratuggiato saporito
- 1/2 bicchiere di latte

Preparazione
Come prima cosa tagliate a striscioline il capuccio e cuocetelo in una casseruola con un po di acqua e sale, aggiungendo acqua man mano che evapora.
A seguire mescolate la verdura, con la robiola, le uova, il latte e per ultimo il formaggio fino a formare un composto morbido ma non liquido.
Ricoprire il fondo di una tortiera con la pasta brisee, riempire con il composto.
Ripiegare il bordo della pasta verso l' interno e infornare a forno caldo 200° per 15-20 minuti.
Servire tiepida.
Il colore del ripieno risultera' un po particolare, ma davvero saporito.